Cerca
€ 4,90
Il tuo prezzo: € 4,66
"Il vino della solitudine" è il più autobiografico e il più personale dei romanzi di Irène Némirovsky: la quale, pochi giorni prima di essere arrestata, stilando l'elenco delle sue opere sul retro del quaderno di "Suite francese", accanto a questo titolo scriveva: "Di Irène Némirovsky per Irène Némirovsky". Il libro narra l'infelice rapporto tra una madre e una figlia, ma mentre nel precedente "Jezabel", la protagonista assoluta era una madre, qui la figura materna, assente e lontana, è in secondo piano, e la voce narrante del libro è quella di una figlia, Hélène, che detesta la madre con tutta se stessa, e aspetta il momento giusto per vendicarsi della sua freddezza. Ma questo momento arriverà insieme al tempo della trasformazione della ragazza in donna: che quando scopre in sé un germe della crudeltà materna, decide di voler gustare qualcosa di molto più inebriante della vendetta. Introduzione di MAria Nadotti.
Dettagli
DatiDescrizione
EAN9788854146662
AutoreNemirovsky Irene
EditoreNEWTON COMPTON
Data pubblicazione02/01/2013
CategoriaNARRATIVA - ROMANZI
CollanaGRANDI TASCABILI ECONOMICI
Pagine183
Dello stesso autore